Nato a Torino nel 1965. Interessato alla fotografia fin dalla tenera età, probabilmente a causa dei suoi fallimenti negli sport di squadra, e restio alle scuole e ai corsi collettivi.
A 17 anni durante una festa, le sue difficoltà di comunicazione lo portano ad avvicinarsi a Paolo Verzone, facendo da parte le sue timidezze. Nascono così amicizia e progetti fotografici congiunti: influenzati dal lavoro di Avedon, nel 1991 si recano a Mosca per ritrarre i suoi cittadini, questo corpus di opere sarà pubblicato da Peliti&Associati nel libro “Volti di Passaggio”; nel 2001 ottengono il terzo premio nella categoria Portrait Singles del concorso World Press Photo.
Fotografa tutto da una certa distanza, ma è specializzato nei ritratti; non ama i progetti a lungo termine e uno stile fotografico ordinario.Ha deciso di dedicarsi a ciò che è lontano dalla sua natura e di catturare ciò che generalmente è impossibile fotografare.
Viaggia con rassegnazione e senza entusiasmo e lavora sui propri progetti artistici caotici senza struttura -è convinto che un giorno prenderanno forma-.
Membro dell’agenzia Grazia Neri da molti anni, ha collaborato con molte importanti aziende come Lavazza, Finmeccanica, Ferrari, ITT e Telecom, White&Case. I suoi ritratti sono stati pubblicati su riviste come Vanity Fair, GQ, Financial Times, Times, Wired, Forbes.
Attualmente è docente allo IED di Torino, Milano e alla Leica Akademie. È rappresentato da Getty Images, Verbatim e Certified da Leica